Bruce McLaren: il video ricordo

Siamo in tema di film e promessa, questo e’ l’ultimo. Poi torneremo a dedicarci ad altri argomenti, a meno che non esca un altro film dedicato alla Formula 1 che meriti la nostra attenzione.

McLaren e’ il video racconto dedicato alla parabola del grande Bruce Mclaren, il pilota e uomo d’affari neozelandese che fu, insieme a Jack Brabham, l’unico a vincere un Gran Premio di F1 guidando una monoposto con il suo nome (Spa 1968).

Se proprio dobbiamo fare dei paragoni tra questo film e quello dedicato a Frank Williams, quello su Bruce Mclaren e’ meno introspettivo. E’ il classico docufilm con testimonianze di familiari e persone che hanno lavorato con lui. Diremmo toccante la testimonianza di Chris Amon, scomparso pochi mesi dopo la fine della realizzazione del film.

Si parte ovviamente dagli inizi e dalla gioventu’ di Mclaren, il ricovero dalla lunga malattia alle gambe che lo colpi’ da bambino, per arrivare allo sbarco in Inghilterra e gli inizi con John Cooper.

La cosa che colpisce di piu’ del film e’ soprattutto la grande determinazione di Mclaren ad andare oltre quelli che erano i suoi inizi da pilota. La voglia di arrivare a costruire auto veloci, non solo nell’ambito delle competizoni sportive ma anche nel settore delle vetture stradali. In un certo senso, e ricordiamoci ovviamente le differenze, la passione che bruciava dentro Mclaren non era poi tanto diversa da quello che 20 anni prima aveva bruciato dentro l’anima di Enzo Ferrari. Quello che gli inglesi chiamo il “bug” della velocita’.

Sicuramente un film da vedere, ma ricordando che va visto con un interesse storico e dimenticando quelle che possono essere le proprie inclinazioni da tifoso.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.